L’elettrocardiogramma o più comunemente ECG è un esame molto importante che registra l’attività elettrica del cuore. Scopri ogni quanto fare l’elettrocardiogramma!

Ogni quanto fare l’elettrocardiogramma : Frequenza dell’esame

L’ecocardiogramma è letteralmente la registrazione su grafico della completa attività elettrica che si verifica nel cuore. L’esame serve inoltre per la verifica e la registrazione delle variazioni di attività durante la contrazione cardica ( che riguarda le Sistole) e durante la fase di rilascio ( riguardante le Diastole). Inoltre monitora anche il funzionamento corretto degli atri e dei ventricoli grazie agli elettrodi che sono posti sul petto.

L’esame è fondamentale in quanto è il metodo diagnostico più efficace e veritiero per tutti i tipi di aritmie all’apparato cardiaco.

Di norma per garantire una corretta salute e sopratutto per prevenire alcuni problemi dovrebbe essere svolto almeno 1 volta all’anno. Le tempistiche in ogni modo variano a seconda dello stato di salute del paziente, dalla presenza di patologie preesistenti o da traumi subiti recentemente.

In quali casi è necessario fare un ECGla salute del cuore è importante come sapere Ogni quanto fare l'elettrocardiogramma

Vi sono alcuni problemi cardiaci nei quali fare l’ECG spesso è fondamentale per garantire la prevenzione o trovare complicanza.

Alcuni di questi problemi sono le aritmie, infarto al miocardio, scompensi cardiaci, malattie e malformazioni, congenite e non delle valvole cardiache, cardiopatie ed altri problemi vari.

Grazie alla sua unica e particolare onda elettrica prodotta i medici sono in grado di mettere fin da subito in luce delle alterazioni.

Ad esempio nell’infarto, l’elettrocardiogramma risulta particolarmente alterato nella fase acuta, con la conseguente comparsa delle cosidette onde di lesione.

Infine l’ECG può essere anche utilizzato non solo per la prevenzione di malattie più gravi ma anche per valutare semplicemente lo stato e la condizione di salute del cuore. Grazie all’elettrocardiogramma possono essere inoltre messi in luce dei piccoli disturbi metabolici che altrimenti non sarebbe possibile individuare.

Mi raccomando, non confondere l’elettrocardiogramma con l’ecocardiogramma. Entrambi sono esami molto importanti e sono molto diversi. Svolgono funzioni diverse e servono per la diagnostica di tipi di malattie e patologie diversi.

 

 

Ogni quanto fare l’elettrocardiogramma ultima modifica: 2017-11-27T12:44:12+01:00 da ogniquanto.it | Web